Conosci l’ordine e caos a stesso tempo?

Quanti di noi hanno amici particolarmente caotici o altri molto ordinati? Noi stessi seguiamo dei comportamenti derivanti dalla nostra personalità che ci fanno essere i classici precisini oppure degli improvvisatori. Un esempio calzante è l’ordine casalingo.

Ci sono persone che tengono la propria casa in un totale soqquadro (per usare un termine un po’ in disuso) che sembra sia passato un uragano nell’appartamento, eppure nel totale disordine si trovano a proprio agio e incredibilmente riescono a trovare qualsiasi cosa gli serva nel delirio casalingo senza battere ciglio.

Si dice spesso che i geni vivono nel caos, anche se forse è più una scusa dei disordinati per giustificare la loro propensione al caos. Le persone ordinate invece organizzano la propria abitazione in maniera perfetta e spesso se vedono anche solo un filo di polvere o qualcosa fuori posto scattano a pulire o a riporre gli oggetti nei posti adeguati.

Spesso l’ordine si associa a delle persone con una mentalità molto pianificatrice il che non vuol dire “fredde”, semplicemente sono portate a fare dei piani per qualsiasi cosa, in modo che niente vada storto e magari riescono a trovare una soluzione per tutto.

Un piano per tutto o per niente

D’altra parte i caotici di natura difficilmente pianificano le cose e lasciano che siano gli avvenimenti a trasportarli, vivono in balia del destino e magari si sentono anche curiosi e attratti da un futuro incerto, trovano soluzioni alle cose andando a caso, spesso le attendono ed eccole che si presentano davanti a loro pronte ad essere sfruttate.

Nei viaggi per esempio chi pianifica ha la tendenza a studiare ogni tappa nel minimo dettaglio, si procura guide con largo anticipo analizzando le cartine geografiche dei posti che deve visitare. Compra biglietti degli aerei con largo anticipo e prenota alberghi e macchine mesi e mesi prima della partenza, portandosi con se tutto quello che può servire tra vestiti, medicinali e altro.

Chi agisce di istinto spesso invece viaggia andando “a braccio”, improvvisa tutto al momento e gira i posti con poche mete precise, legge poche guide e cerca di informarsi su quello che vede al momento, magari perdendosi qualche preziosa informazione. Il suo bagaglio spesso consiste di uno zainetto o di un trolley con il minimo indispensabile, cosa che gli amici e compagni più organizzati vedono sempre come se fosse pura follia.

Miscela perfetta

Ovviamente spesso questi due particolari lati del carattere si mischiano, i disordinati saranno medotici in alcune cose e gli ordinati magari faranno dei veri e propri “casini” quando si trovano davanti a qualcosa che non li compete.

Non è poi detto che i disordinati siano per forza degli artisti e gli ordinati dei direttori di banca, si possono trovare tante diverse sfumature tante sono le persone che si incontrano nell’arco della propria vita. L’incontro di questi due tipi di carattere uniti al buon cuore, può creare delle miscele perfette di convivenza e di amicizia, l’importante è sempre il rispetto verso il prossimo.

Sia caos che ordine hanno i loro vantaggi e svantaggi, c’è sempre un po’ di nero nel bianco e un po’ di bianco nel nero che si incrociano come nel simbolo orientalo dello Ying-Yang.