Ordine in giardino con il tagliabordi

Il giardinaggio è un hobby faticoso, ma gratificante. Quest’attività richiede tempo e sopratutto molti utensili per poter essere fatta al meglio e spesso non basta un semplice tosaerba per ottenere i migliori risultati.

L’erba cresce ovunque e se non viene curata può letteralmente arrampicarsi sui muri e sui gradini della vostra abitazione, posti dove con un tagliaerba è abbastanza difficile arrivare. Per accorciare l’erba troppo cresciuta sui bordi delle superfici ci si può avvalere delle classiche cesoie della vecchia scuola, ma chi invece vuole utilizzare un oggetto più moderno, risparmiare tempo e fare meno fatica, potrebbe valutare l’acquisto di un Tagliabordi.

Tagliabordi a motore elettrico o a carburante

Il Tagliabordi si presenta come un tosaerba o un soffiatore, i modelli più comuni hanno un lungo manico facile da maneggiare e alla sua estremità c’è un elica con delle lame taglienti che permettono di eliminare l’erba indesiderata formatasi in punti impossibili da raggiungere con altri attrezzi.

Come molti utensili da giardino, il tagliabordi si divide in due categorie: quelli elettrici e quelli a carburante. I primi sono molto adatti ad un uso domestico, specialmente se si possiede un giardino non troppo grande, tagliabordi a batteria elettrica e vanno collegati a una presa per poter essere utilizzati.

Solitamente i cavi dati in dotazione con questi oggetti non sono molto lunghi, quindi spesso si dovrà usufruire di una prolunga per permettervi di raggiungere determinate zone del vostro giardino, magari un po’ lontane dagli attacchi alla corrente che avete a disposizione.

I tagliabordi a carburante hanno un motore più potente, ma sono un po’ più scomodi da utilizzare dato che funzionano a combustibile, questo vorrà dire che si ci dovrà procurare o preparare la miscela per poterli utilizzare.

Solitamente i tagliabordi a motore non sono molto consigliati per dei lavori di manutenzione domestica e sono più indicati per chi del giardinaggio ha fatto il proprio lavoro o per chi ha uno spazio verde così grande che nessuna prolunga o cavo elettrico potrà coprire.

A livello di potenza entrambi i tipi di Tagliabordi non lasciano a desiderare, ovviamente quelli a carburante sono un filo più potenti, ma quelli a motore elettrico non sono da meno, più importante in realtà sono le lame montate sul modello che si sceglie visto che saranno loro a fare gran parte del lavoro.

Le lame devono essere affilate e anche resistenti, non sarà un buon Tagliabordi quello con delle lame che si rovinano in poco tempo. Ovviamente, visto l’utilizzo delle lame rotanti questo oggetto va adoperato con cautela, specialmente in presenza di altre persone o di bambini.

Per spigoli, muri e cespugli

L’utilizzo più comune del Tagliabordi è quello che prevede l’accorciamento dell’erba che è cresciuta vicino ai muri o a degli spigoli, ma data la lunghezza del manico può essere utilizzato anche se avete delle piante rampicanti che vi piacciono, ma che volete tenere a bada.

Stessa cosa vale se nel vostro giardino ci sono dei cespugli che vanno curati per donare al proprio spazio verde un aspetto curato ed esteticamente piacevole. Il Tagliabordi può arricchire il comparto di utensili elettrici di ogni buon giardiniere e di ogni hobbista che si rispetti, basterà scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze.