Risparmiare spazio e salvaguardare i file con HD esterno

Al giorno d’oggi l’utilizzo di computer portatili o fissi è diventato indispensabile, il flusso di dati nella rete e file di dimensioni sempre più grandi finiscono sempre per riempire i dischi rigidi dei vostri computer in men che non si dica.

Anche se magari avete acquistato un portatile con un hard disk dalla capienza che può sembrare infinita potete essere davvero sicuri che lo spazio vi finirà in pochi mesi o che comunque inizierete a sentire l’esigenza di dover salvare i vostri dati in un altro posto. Si sa i computer spesso si guastano senza una ragione precisa e a meno che non siate dei tecnici informatici starete li a chiedervi perché non si accende più.

Nella peggiore delle ipotesi la parte guasta è proprio il disco rigido e li a meno che non vogliate spendere un patrimonio per far recuperare i file importanti da qualche azienda specializzata nel recupero file dai dischi rigidi danneggiati, allora potete dire addio ai vostri file di lavoro, le vostre foto, magari un libro che stavate scrivendo o alle applicazioni scaricate.

Versatilità e praticità.

Come si dice spesso: prevenire è meglio che curare. Vi consigliamo quindi l’acquisto di un comodo hard disk esterno sia per aumentare la capienza di spazio a vostra disposizione, sia fare un backup dei vostri file più importanti, in modo da averli sempre al sicuro nel caso il vostro computer decida di abbandonarvi.

Ormai gli hd esterni sono davvero comodi, di piccole dimensioni e collegabili facilmente tramite cavi USB a qualsiasi periferica che li supporti. Potrete infatti usarli anche con le Smart TV per vedere le vostre foto o dei film, oppure collegarli a qualsiasi altro dispositivo di riproduzione audio\video e portarli facilmente con voi da casa a lavoro, nel caso ci fossero dei documenti importanti sui quali dovete lavorare anche fuori dall’ufficio.

Utilizzare un Hard Disk esterno non richiede alcun tipo di conoscenza informatica, basterà collegare l’hard disk esterno al vostro PC o al vostro portatile tramite un cavetto USB (solitamente in dotazione) e lasciare che il vostro sistema operativo lo riconosca.

Una volta avvenuto il riconoscimento automatico, potrete iniziare a spostare i dati che preferite sul Hard Disk esterno che apparirà tra le Risorse del Computer come uno dei vostri dischi rigidi. Spostati i dati, potete facilmente scollegarlo tramite la Rimozione Sicura e rimuovere il cavo USB.

Dimensione non è sinonimo di spazio disponibile

Per quanto riguarda le dimensioni dell’oggetto, magari potrete pensare che essendo di piccole dimensioni, gli hard disk esterni non dispongano di tanto spazio per i dati. In realtà ormai anche gli hard disk esterni più piccoli possono arrivare a una capienza di addirittura un Terabyte.

Esistono Hard Disk esterni di varie marche, ma solitamente quelli venduti nei negozi specializzati sono tutti molto affidabili, ovvio che se poi puntate a un prodotto un po’ più professionale perché magari ci dovete caricare su dei dati importanti, allora vi consigliamo di informarvi presso il punto vendita o tramite internet su quale marca scegliere.