Scarpe running per correre senza infortuni

Fare attività sportiva senza l’equipaggiamento adatto è un errore comune che porta molti neofiti a lievi infortuni o dolori muscolari che possono compromettere l’inizio di un’attività sportiva. Come non si dovrebbe andare a giocare a calcetto o a basket con delle normali scarpe da ginnastica, anche un’attività immediata come la corsa comporta l’utilizzo di calzature adatte.

Purtroppo dato che il “running” viene visto spesso come uno sport molto facile da iniziare a praticare, si pensa che siano sufficenti delle buone scarpe da ginnastica per poter iniziare quest’attività fisica e spesso ci si ritrova con dei dolori ai piedi che poi passano attraverso le ginocchia fino ad arrivare alla schiena e alla nuca.

L’impatto del piede con il terreno infatti è fondamentale per evitare questi tipi di dolori, sopratutto se si corre in città e quindi sul duro asfalto, i più a rischio ovviamente sono i neofiti, magari un po’ sovrappeso che non hanno ancora sviluppato una buona tecnica di corsa. Per evitare questi spiacevoli dolori è necessario acquistare un paio di scarpe adeguate che vanno sotto la categoria di “scarpe running”.

Suola ammortizzata e calzatura comoda

Le scarpe da ginnastica possono essere adeguate per una passeggiata in città o nella natura e magari si possono calzare anche per dell’attività anaerobica in palestra, ma è sconsigliabile utilizzarle per correre.

Le scarpe corsa invece sono l’ideale per running, grazie alla suola ammortizzata che permette un migliore impatto della pianta del piede con il terreno ed evitano che l’energia dell’urto si scarichi troppo sulla schiena. Un altro vantaggio che le scarpe running possono darvi è la calzatura che si adatta al tipo di attività, facendovi sentire i piedi leggeri e sopratutto comodi, in modo da poter correre senza doversi preoccupare dei classici fastidi dovuti alla calzatura troppo stretta.

Traspiranti

Un altro fattore molto importante da tenere conto è la traspirazione che la scarpa da running concede al piede. Non è solo un questione di produrre un cattivo odore una volta finito l’utilizzo delle scarpe, ma anche un modo per prevenire fastidiose dermatiti o infiammazioni delle ghiandole sudorarie delle piante dei piedi.

Se durante l’attività fisica il piede non traspira, si potrebbe incorrere in questo tipo di fastidio oltre a favorire la fuoriuscita di vesciche che potrebbero fermare la vostra attività fisica per qualche tempo. La traspirazione è quindi importante quanto la calzatura e la suola, un buon connubio tra questi tre fattori fa la differenza tra una scarpa da running mediocre e una molto buona.

Molte scarpe running calzano una misura superiore a quella classica, quindi è opportuno provarle al negozio dove le si acquista, oppure prendere direttamente una misura superiore nel caso si desideri comprarle tramite un negozio online o una piattaforma di e-commerce.

Se siete neofiti vi consigliamo l’acquisto di un paio di scarpe running amatoriale, ma che comunque soddisfino le caratteristiche sopraccitate, mentre quando sarete più esperti potrete pensare di acquistarne un paio più adatto al vostro livello.